Rai, Anzaldi (Pd): anche Mediaset nel mega-contratto Fazio?

2531317_1708_fazio01

Rai, Anzaldi (Pd): in mega-contratto Fazio entra anche Mediaset?  “Costituenda società con Magnolia, di cui proprietaria anche Vivendi”
Roma, 8 lug. (askanews)

“Risponde al vero che la Rai pagherà la produzione della trasmissione di Fabio Fazio, che va in onda dagli studi Rai da 14 anni, ad una nuova società di cui sarebbero soci al 50% lo stesso conduttore e la casa di produzione
Magnolia, la cui proprietà è in mano anche al colosso francese Vivendi, socio Mediaset al 28,8%? Se quanto riportato sui giornali fosse confermato, ci troveremmo di fronte ad una situazione che ha dell’incredibile: la Rai farebbe entrare in un business garantito, con un contratto quadriennale che prevede introiti certi senza alcun rischio, un proprio concorrente.
Insomma, nel grande affari da oltre 70 milioni di euro del nuovo contratto di Fazio ci starebbe dentro anche Mediaset. Non solo Corte dei Conti, che ha aperto un’indagine, ci sarebbe materia anche per l’Antitrust. Chiederò chiarimenti in un’interrogazione alla Rai in commissione di Vigilanza”. E’ quanto dichiara su Facebook il deputato del Partito democratico e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi.

“I quotidiani di ieri, venerdì 7 luglio – prosegue Anzaldi – hanno riportato non smentiti che per le prossime edizioni di ‘Che tempo che fa’ la produzione non sarà più affidata a Endemol, come negli anni passati, ma a una costituenda società di cui sarebbero soci alla pari lo stesso Fazio e Magnolia. Ho già inviato un esposto all’Anac di Cantone per chiedere se sia accettabile che un appalto venga assegnato ad una società che ancora non esiste”.

“Perché la Rai accetterebbe di far entrare – scrive ancora il deputato dem – in un business garantito e sicuro come la produzione di ‘Che tempo che fa’ un socio del proprio principale concorrente? Che c’entra Magnolia con ‘Che tempo che fa’? Che senso ha esternalizzare quando ‘Che tempo che fa’ è un marchio Rai da 14 anni e non rappresenta un format commercializzato in nessun altro Paese? Una stranezza che fa il pari con l’assenso
della Rai a prevedere tra i compensi di Fazio anche i diritti della trasmissione”.

“I vertici Rai – conclude Anzaldi – avevano iniziato a diffondere alcune cifre sui conti della trasmissione: è opportuno che questa operazione trasparenza prosegua e diventi trasparenza vera”.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>