Audizione Corte dei Conti

corte-dei-conti1

Audizione Corte dei Conti

venerdì 24 marzo

Video integrale

La relazione depositata da Corte dei Conti

L’intervento di Maurizio Rossi

 

Le domande presentate dal sen Rossi

A tutti
Ritenete giustificabile la spesa di danaro pubblico di 20 miliardi di euro in mancanza di una individuazione specifica dei diritti e degli obblighi del concedente e del concessionario che è rinviata all’adozione di un successivo contratto di servizio?
Ritenete giustificabile la spesa di danaro pubblico di 20 miliardi di euro in mancanza della individuazione specifica degli obiettivi del servizio pubblico tramite il piano editoriale e il piano industriale?
Ritenete giustificabile una spesa di danaro pubblico per pagare trasmissioni di servizio pubblico quando l’individuazione di tale qualità delle trasmissioni è effettuata da uffici interni alla Rai che è il soggetto controllato?
Non ritenete che si configuri un evidente conflitto di interessi ?
E che sia impossibile per il cittadino / contribuente poter riconoscere in modo chiaro e immediato i programmi che paga con il versamento del canone?
Vi devono essere, nell’interesse pubblico, tetti di spesa per categorie di spese, stabiliti contestualmente all’affidamento della concessione alla RAI ?
I consiglieri di amministrazione della Rai e chiunque abbia potere di spesa nella RAI sono soggetti all’azione di responsabilità dinanzi alla Corte dei Conti per danno erariale ?
Quali sono i parametri che la Corte dei Conti deve utilizzare per far partire un’azione di responsabilità contabile per danno erariale ?
Ove vi fosse responsabilità civilistica degli amministratori della RAI si potrebbe configurare una responsabilità contabile del Socio della RAI spa (in persona del Ministro) ove questi non facesse partire l’azione di responsabilità civilistica nei confronti degli amministratori ?
In tal caso quali sono i parametri che la Corte dei Conti deve utilizzare per far partire un’azione di responsabilità contabile per danno erariale ?
Secondo voi a tutela dell’erario pubblico sarebbe opportuno/necessario sottoporre l’affidamento della nuova concessione alla clausola sospensiva dell’adozione del contratto di servizio, del piano editoriale, del piano industriale ?
Agcom nella sua audizione del 16 marzo ha detto che:
“alla luce della oggettiva inadeguatezza del modello vigente, appare utile ricordare che la Commissione europea nella comunicazione relativa agli aiuti di Stato al servizio pubblico RADIOTELEVISIVO
Ha chiesto agli stati membri di privilegiare la separazione funzionale a quella contabile al fine di soddisfare le esigenze di trasparenza.

Al rappresentante della Corte dei Conti presso la RAI
Lei ritiene esercitabili i poteri di controllo di cui è titolare in qualità di rappresentante della Corte dei Conti presso la Rai, in mancanza dei diritti e obblighi specifici del concedente e del concessionario di cui al contratto di servizio, degli specifici obiettivi di servizio pubblico, dei tetti di spesa e degli ulteriori contenuti di cui al piano editoriale e di cui al piano industriale?
Lei che poteri ha per controllare la giustificabilità di una spesa di danaro pubblico per l’acquisto di una prestazione resa da un artista e del relativo programma (come ad esempio il programma condotto da Mikka che è costato pare 1.4 milioni di euro a puntata, senza nessuna polemica in relazione al caso specifico) ?
Come fate ad effettuare controlli se la Rai sostiene che non sia possibile determinare i costi per ogni programma per motivi di riservatezza?
Tutti i costi generali, personale, affitto impianti trasmissivi da Rai Way per oltre 220 milioni di euro, ammortamenti, vengono ripartiti, proporzionalmente ai ricavi, nei costi suddivisi tra attività di servizio pubblico e attività commerciale? O vengono integralmente attribuiti a costi per il servizio pubblico?
Desidero concludere ricordando che il royal bbc charter, la concessione, è integrato da un dettagliato e corposo agreement applicativo ( la nostra convenzione nonché contratto di servizio unificati) in cui vengono stabiliti

  • Il ruolo
  • La missione
  • Gli obblighi
  • L’organizzazione
  • Il modello di finanziamento sia da canone che da altri proventi come pubblicità e cessione di diritti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>