Cosa definiresti essere il servizio pubblico radiofonico e web

Prossimamente online.

4 comments

  1. claudio ramognini

    Ritengo che non sempre il servizio pubblico sia esente da condizionamenti pesantemente politici e fuorvianti dalla realta politico economico del paese
    Ritengo che comunque l’informazione di maggior interesse per il cittadino venga dalle reti locali che secondo il mio modesto parere dovrebbero avere una quota del canone e qualche sostanzioso risparmio in casa rai
    Cordiali saluti

  2. walter andreoni

    Sono un agente di coomercio, quindi viaggio in auto per proporre i prodotti delle aziende mandanti:
    Se aumenta il gasolio, se aumentano i pasti, se aumentano le autostrade…, siamo proprio un bel portafoglio. In un momento come questo, in cui non abbiamo più gli occhi per piangere arriva il conone speciale, io pago già il canone standard, vivo in una abitazione, non ho mai contratto abbonamenti per la pay tv, nessun mio cliente ha mai visto la tv nella casa dove abito e non ho la tv in auto.
    La rai non ha mai dato notizia nei suoi telegiornali dell’arrivo del canone speciale, si tratta dell’ennesimo balzello del Sig. Monti.
    Spero tanto che all’inizio della nuova stagione televisiva ( in rai 2 ) il Sig. Porro, che stimo moltissimo, sappia raccontare a tutti gli italiani del nuovo balzello!
    La partita iva sta diventando una maledizione per tutti coloro che la posseggono…, ho sempre regolarmente pagato tutte le tasse, questa non la pagherò mai!
    Walter Andreoni

  3. andrea

    penso che tutti i cittadini italiani siana arcistufi di pagare un canone televisivo ingiusto soprattutto per gli sperperi della rai (vedi stipendi milionari ai vari fabio fazio litizzetto ,vespa ecc. per performance che fanno pena! Chi spreca non solo deve andarsene ma non deve farsi finanziare da persone che non vogliono più subire queste imposizioni ,non ultimo il canone speciale per chi è titolare di partita iva e che è già soggetto ad un numero esorbitante di tasse.La rai deve chiudere i battenti se vuole può finanziarsi con la pubblicità come fanno le migliaia di altre reti italiane.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>